musica royalty free, royalty free music

 

Youtube

Iscriviti gratis al canale youtube!

 

Cd new age piano

Acquista il CD Andromeda!

 

New age music English version

Musica royalty free

Colonne sonore a basso costo per film, cortometraggi pubblicità e documentari.

La musica senza diritto d'autore (denominata in inglese "royalty free music") ha assunto nel panorama musicale contemporaneo una notevole importanza. Non di rado molti artisti creano musica di sottofondo o anche colonne sonore che libere dal diritto d'autore in quanto gli autori non hanno firmato alcun contratto discografico.

Per cui un regista che abbia bisogno di una colonna sonora o di una musica per un documentario o anche un brano originale per una pubblicità, si rivolge spesso a queste librerie musicali dove potrà attingere a idee musicali adatte alle sue esigenze senza però dover pagare successivamente i costosi diritti d'autore per la riproduzione di questa musica di sottofondo originale per video.

E' ovvio che utilizzare un brano di Ennio Morricone per il proprio film o cortometraggio o una musica di Vangelis per la propria pubblicità, comporterà costi molto elevati in termini di pagamento del diritto d'autore. La musica royalty free quindi rappresenta una valida soluzione alternativa in quanto ci sono molti musicisti e compositori sconosciuti che compongo brani di alta qualità, adattissimi alle esigenze di un regista cinematografico.

La musica per pianoforte di Gabriele Tosi è appunto "royalty free music". I brani sono registrati ma, essendo un artista indipendente, possono essere tranquillamente utilizzati come sottofondo per film, cortometraggi, video o anche documentari e pubblicità senza incorrere nel pagamento di esosi diritti d'autore connessi alla firma di un contratto discografico. Ovviamente rimane necessario chiedere l'autorizzazione all'autore che deve approvare il progetto dove verranno utilizzate le sue composizioni.

In effetti essere artisti indipendenti può aprire delle opportunità inattese: il settore della composizione di musica da film è estremamente chiuso ed è rivolto sempre ai soliti pochissimi nomi presenti nel panorama musicale italiano (Morricone, Piovani, Buonvino, e altri).

Questi artisti sono strettamente legati a particolari registi cinematografici che si rivolgono esclusivamente a loro e quindi rendono praticamente impossibile l'accesso al mercato della composizione di colonne sonore.

Di contro, però, l'utilizzo delle opere di ingegno di questi artisti risulta estremamente oneroso in termini di diritti d'autore per i registi cinematografici emergenti che posseggono un budget che, il più delle volte, è estremamente limitato.

Per cui la musica royalty free rappresenta una validissima alternativa. Fra l'altro con le moderne tecniche di composizione di colonne sonore sul computer è oggi possibile avere una vera e propria musica di sottofondo eseguita con un'orchestra virtuale a costi ridottissimi (vedi ad esempio la sezione musica pubblicità).

Ancora una volta nel mondo musicale si configura una situazione in cui non esistono mezze misure (o se esistono sono davvero rare). Il mondo della composizione di musica per film e i compositori di colonne sonore, sono sempre gli stessi. I registi affermati vogliono sempre andare "a colpo sicuro" rivolgendosi a pochi eletti e, quindi, limitando molto le possibilità per un compositore emergente di poter svolgere questa professione.

Segnaliamo qui un'interessante intervista a Lukas Kendall fondatore della rivista Film Score Monthly che parla proprio del mondo degli aspiranti compositori delle colonne sonore (per leggerla clicca qui).